Pubblicato da: alleiramc | 1 maggio 2013

Oggi ho inviato il seguente post in Metafora in laboratorio #ltis13

…”@Elena …non preoccuparti e continua! Anch’io ho provato le stesse sensazioni ai tempi del primo laboratorio con Andreas anzi, ti dirò di più, guardando il programma da lui stilato ( ero iscritta alla IUL) non riuscivo a comprendere cosa volesse fare e poi…cos’era la “blogoclasse”? “Mistero” che metteva ansia! Frequentando, poi, la blogoclasse ( dopo la fatica di comprendere come collegarsi con tutti gli altri!) è stato così piacevole il percorso ed entusiasmante! Le comunicazioni si intersecavano piacevolmente facendo nascere uno spirito di cooperazione in una  comunità virtuale che si supportava anche nelle difficoltà, che proponeva agli altri ciò che scopriva ed utilizzava,  poi …la Metafora!
@Mario …la metafora ed il suo utilizzo è stato l’elemento contaminante gli attori della comunità , un elemento che ci ha fatto scoprire la nostra umanizzazione anche nell’uso della macchina; le immagini scaturite dalla metafora “calzavano a pennello” nel nostro intimo, nel nostro essere professionisti, amanti del digitale, ma esseri umani con il compito di “educere” e quale immagine può essere più adeguata di quella della passeggiata in un bosco?
All’inizio titubanti nell’uso della Metafora, abbiamo scoperto , man mano, un uso naturale, sentito, che rendeva visibili anche i concetti più difficili! Non eravamo gli ultimi poeti rimasti, ma la metafora ci ha fatti ritrovare nella condivisione di finalità educativo/didattiche senza farci perdere “nel bosco” e aiutandoci a scoprire le possibili strade da percorrere!
Un grazie ad Andreas che ha reso possibile questa meravigliosa esperienza ed anche a qualche compagna di viaggio ;-)      …(Maria Grazia Fiore)
@Per tutti i partecipanti: considerate  che , in questo periodo scolastico, stavo attraversando un momento di forte  sfiducia e delusione per il clima scolastico venutosi a creare nella mia scuola, una scuola che è sempre stata all’avanguardia, di cui ero fiera, e pur non avendo lo scopo di raggiungere crediti ed avendo , invece, enormi impegni scolastici, non appena ho visto la possibilità di frequentare un luogo virtuale , di comunità di apprendimento con Andreas…mi sono subito precipitata!  In me si è risvegliato il desiderio di…”passeggiare per il bosco!” Ci sono sempre cose nuove da scoprire , passeggiando nello stesso bosco!
Non vi scoraggiate! :)

Annunci
Pubblicato da: alleiramc | 13 aprile 2013

Sperimentando …si impara!

E’ da molto tempo che utilizzavo Google Picasa  per effettuare raccolte di foto , catalogate per album e datate, ma soprattutto sempre disponibili via web. Avevo anche scoperto alcune interessanti caratteristiche di modifica immagine e la possibilità di creare  Slideshow ed anche video, utilizzando le foto, risistemandole anche temporalmente , ed in ultimo la possibilità di pubblicare il video prodotto in un canale YouTube .

Ma,  cammin facendo, scopri sempre altro! Avevo la necessità di fare un collage di tre foto e realizzarne una soltanto da inserire nella testata di un sito realizzato con Google sites  e, non avendo Photoshop nel portatile, non sapevo come fare! Ho cominciato a ricercare su ogni singolo strumento di Picasa  ed ecco trovata la soluzione!  Ho creato il collage delle tre foto, ritagliata la foto secondo i miei bisogni e per inserirla nel web, l’ho compressa aprendo Microsoft Office Picture Manager.

Digital CameraLe immagini dei carretti siciliani narravano identità che, attraverso varie  avventure, mostravano l’importanza dei veri valori umani…in quelle storie il Bene aveva il sopravvento sul Male!

 

 

Pubblicato da: alleiramc | 11 aprile 2013

Lo specchio : immagine riflettente!

Quante volte guardandoci allo specchio ci tocchiamo il viso o qualche altro particolare del volto, pensando che qualcosa sia cambiato nel nostro aspetto!

Cerchiamo di camuffare i cambiamenti fisici per rendere quel viso un po’ più giovane, fermare il tempo!

La mia azione di  “restyling”, però , tenta di equilibrare quella voglia di apprendere, di sperimentare , di  mettere in atto azioni educativo-didattiche  valide per la formazione degli alunni che mi sono stati affidati  e che debbo condurre , tenendoli per mano, così come  il mio desiderio di  condurre  quello “spirito giovanile” e metterlo allo stesso piano di  un aspetto esteriore che, invece,  muta nel tempo. Per l’aspetto esteriore poco posso fare! Ma lo spirito , la

mia interiorità  sento che è la stessa, il tempo non la tange!  Nemmeno tutte le avversità che la scuola ha vissuto negli ultimi tempi,  hanno spento il “fuoco interno”, quel fuoco che ti dà calore, vitalità, che arde sempre in attesa di innovazione , che ti fa fare scelte anche impegnative  come quella di  seguire un cMooc con centinaia di iscritti e di interventi 😉

Allora, eccomi qui, ad affrontare questo viaggio con Andreas, un capitano abile nel tenere la rotta , nel guidare la ciurma verso nuovi approdi , un capitano che…ti fa venire sempre la voglia di affrontare nuovi viaggi!

Si parte! galleon

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: